La prima vera volta per soffermarsi sulla natura

La prima vera volta per soffermarsi sulla natura

La natura, benché ci circondi, è tutto fuorché marginale, per il nostro benessere e la nostra serenità e per quella dei nostri frugoletti!
Fiori colorati, odori invitanti, suoni nuovi e rilassanti: la primavera sembra rinnovare la magia di un contatto diretto con tutto ciò che sta fuori dalla finestra di casa nostra.

La prima vera volta per imparare

Pedagogisti, filosofi ed educatori hanno sempre insistito sull’importanza della natura ai fini dell’educazione e suggeriscono che l’educazione dei bambini debba iniziare proprio immersi nel verde.
Grazie ai mille stimoli che coinvolgono tutti i sensi, il bambino avrà la possibilità di acquisire informazioni sull’ambiente circostante, in maniera via via sempre più consapevole. Dalle sensazioni passive si passa ben presto alle percezioni attive e allo sviluppo delle facoltà intellettive superiori: e la prima vera maestra di questo viaggio alla scoperta del mondo e di sé è, senza ombra di dubbio, la natura!

Cari genitori, il vostro compito è quello d’incoraggiare il vostro pargolo a esplorare la natura e a scoprire tutto quello che ha da offrire. Infatti, oltre a essere un ulteriore momento per spendere insieme il vostro tempo e costruire un legame ancora più forte, una passeggiata nel parco o nel bosco ha davvero molti altri benefici per il benessere psico-fisico dei bambini, soprattutto oggi in un contesto d’iperdigitalizzazione.

Mamma e papà, siete pronti a scoprire assieme i motivi per cui dovreste spegnere il cellulare da cui state leggendo l’articolo e preparare il cestino da pic-nic?

8 Ragioni (e non solo) per stare immersi nel verde

  1. Natura è sinonimo di benessere. Sembra infatti, da numerose ricerche e studi, che l’immersione all’aria aperta influisca positivamente sul cervello, favorendo lo sviluppo dell’autodisciplina e il senso di relax e inibendo pensieri tristi e depressivi.
  2. Natura è sinonimo di prevenzione. Gli spazi aperti e sconfinati di un parco o di un bosco sono ottimi incentivi per praticare attività fisica moderata. Camminare tra le fronde degli alberi consente uno sviluppo armonioso dell’apparato musico-scheletrico, previene malattie cardiorespiratorie, accelera il metabolismo e riduce il rischio di tumore.
  3. Natura è sinonimo di relax. Yoga? Meditazione? Musica rilassante? C’è un posto che unisce i principali antidoti allo stress e si chiama natura. Con i suoi suoni delicati e costanti, con la sua calma placida rigenerante, un pomeriggio immerso nel verde è il migliore detox allo stress della vita quotidiana!
  4. Natura è sinonimo di socialità. Un luogo all’aria aperta è un teatro privilegiato per le interazioni sociali. La calma, la serenità e la spensieratezza di una giornata all’aperto stimolano un atteggiamento più amichevole. Fare amicizia con altri passeggiatori è davvero facile, specie per i bambini!
  5. Natura è sinonimo di comunità. Interagire con uno schermo è ben altra cosa che interagire con un alter-ego. Vedere un nostro simile, potendo scorgere le sue espressioni facciali, così simili alle nostre!, sembra invitare tutti a un maggiore senso di responsabilità sociale e spirito di comunità. E se il pic-nic fosse anche l’antidoto di tutti i discorsi d’odio online?
  6. Natura è sinonimo d’intelligenza. Siamo tutti concordi nell’affermare che non è possibile uno sviluppo delle funzioni intellettive superiori senza percezioni fisiche. Spazio, tempo, qualità, quantità prima di essere concetti vengono conosciuti come manifestazione della materia e la natura è la materia più ricca di tutte!
    Stare all’area aperta sviluppa i sensi e l’intelligenza, ma soprattutto permette di metterla in pratica! Stare attenti alla flora e alla fauna è il primo passo per imparare a classificarla e studiarla.
  7. Natura è sinonimo di concentrazione e attenzione. Un mondo digitale e iperconnesso è un mondo iperstimolante. Nonostante la grande opportunità, bisogna sempre avere un equilibrio tra il niente e il tutto, anche per quanto riguarda gli stimoli da elaborare: è vero che si è detto che la natura stimola tutti i sensi, ma è anche vero che segue un ritmo pacato e conciliante. Un bosco si presta a essere scoperto, secondo il tempo e la curiosità propria di ogni bambino.
    Secondo una ricerca medica, patrocinata dal WWF: “le ‘dosi naturali’ [sono] uno strumento sicuro nella gestione dei sintomi dell’ADHD (disturbo da deficit di attenzione e iperattività). I bambini che vivono in prossimità di aree verdi, inoltre, hanno sviluppate le aree celebrali implicate nella memoria di lavoro e nel mantenimento dell’attenzione”.
  8. Natura è sinonimo di creatività. Forme diverse e colori sgargianti che si susseguono fino alla linea d’orizzonte. E poi? Dopo l’orizzonte cosa c’è?
    Tentare una risposta ora sarebbe vano. Il miglior orizzonte è quello che prospetta sempre nuove e meravigliose scoperte.